Ricerca avanzata

ELENCO OPERATORI NEW SLOT: ULTIMA SETTIMANA PER L’ISCRIZIONE TRA DUBBI E RICHIESTE DI CHIARIMENTI

Roma, 23 giugno 2011 - Anche se è un argomento di cui abbiamo già trattato, è doveroso tornare ancora e farlo proprio in questi giorni di prossimità alla scadenza dei termini, sulla questione dell’iscrizione all’albo degli operatori. Ricordiamo brevemente che l’elenco è stato istituito dai Monopoli di Stato con il decreto dello scorso 5 aprile 2011 e dovranno esservi registrati tutti gli addetti ai lavori che operano nella filiera degli apparecchi da intrattenimento – come concessionari, produttori, gestori o esercenti – entro e non oltre il prossimo 30 giugno 2011 (L'iscrizione nell'elenco è obbligatoria anche per i soggetti già titolari, alla data del 1° gennaio 2011, dei diritti e dei rapporti contrattuali funzionali all'esercizio delle attività di gioco mediante apparecchi comma 6). Nonostante le richieste pervenute da più parti ai Monopoli di Stato riguardo a una proroga dei termini di iscrizione (in particolare dalla categoria degli esercenti, la categoria più 'colpita' dal nuovo provvedimento Aams), la scadenza sembra immutabile e la conseguente pubblicazione dell'elenco prevista andrebbe però “a far data” dal successivo 1° luglio.

Ciò significa, pertanto, che gli operatori dovranno attivarsi per l'iscrizione all'albo comunque entro la fine del mese corrente, alla quale mancano ormai appena 7 giorni, ma l'entrata in vigore ufficiale del nuovo elenco sarà sancita dalla sua pubblicazione, che in virtù delle tre parole che ne introducono la data (“a far data”, appunto), lasciano intendere un piccolo margine a disposizione degli ultimi aggiustamenti di carattere burocratico, senza bisogno di una proroga per gli addetti ai lavori. Anzi, tenendo conto dei tempi della burocrazia italiana, c'è chi parla di qualche mese di attesa prima di vedere l'elenco degli operatori ufficialmente verificato, trascritto e adottato dall'Amministrazione.


Sta di fatto però che gestori, produttori ed esercenti, insieme ai concessionari, dovranno adempiere a tutti gli oneri previsti dalla norma.

Per gli operatori, com'è inevitabile, non mancano le difficoltà legate anche alle interpretazioni della norma che, secondo quanto riportato dalle categorie, risultano divergenti anche tra i diversi uffici regionali di Aams. In linea generale, tuttavia, l'operatore New Slot deve: Compilare la domanda (Mod. Ries/c6) con una sola marca da bollo di €14,62, allegare le autocertificazioni degli amministratori della società quando non si ha un unico rappresentante. Il gestore proprietario di apparecchi deve iscriversi alla 'Sezione A' del'elenco; quello non proprietario alla 'Sezione C', 'sottosezione c' mentre l’esercente deve iscriversi alla 'Sezione C', 'sottosezione b'. Qualora un operatore volesse iscriversi anche ad altre sezioni potrà farlo comunque anche in seguito.
Gli operatori dovranno inoltre produrre la certificazione antimafia (in caso di difficoltà legate alle tempistiche di rilascio del documento sarà bene consegnare intanto l’autocertificazione corredata dalla copia del documento di identità) e allegare in ogni caso la quietanza del pagamento tramite modello F24 accise. Allegare infine la licenza posseduta (somministrazione o altra) anche sotto forma di Dia o Scia indipendentemente dalle tante diverse interpretazioni che si stanno rincorrendo nel settore nelle ultime settimane.

Come ogni norma, è inevitabile, non mancano le 'anomalie' riscontrate dagli esperti o addetti ai lavori, e i nodi da scogliere. Per quanto riguarda l'elenco, tuttavia, i punti che risultano critici sembrano essere notevoli. Tra gli interrogativi sollevati dagli operatori e sottoposti dalle associazioni di categoria all'attenzione di Aams, emergono diverse problematiche: in primis, riguardo alla certificazione (ISO 9001:2008) richiesta ai soggetti interessati dal provvedimento. "Non risulta ancora oggi chiaro – trattandosi un una certificazione 'di processo' – se deve essere prodotta dai terzi incaricati che eseguono anche la manutenzione sugli apparecchi, o meno", spiega Eugenio Bernardi, consulente tecnico esperto in materia di New Slot. Non solo. Sempre riguardo alla  certificazione ISO9001:2008 (fermo restando che non è ancora chiaro se può essere prodotta l’ISO per una azienda composta da una singola persona) gli operatori si pongono il seguente quesito: se un’azienda di quelle menzionate all’art.5 comma b) volesse aprire ex novo il 1° gennaio 2012, stante l’obbligo del possesso della certificazione ISO visto che per acquisire la certificazione dalla richiesta al consulente e all’ente certificatore ISO 9001 occorrono almeno dai 3 ai 6 mesi di lavori, occorrerebbe prevedere come per il 2011 i tempi per l’acquisizione di almeno 180 giorni anche per le aziende che eventualmente si creeranno dal 2012 in poi. Cosa non certo chiarita dalla norma.

Dal punto di vista aziendale, invece, non è chiara la procedura per le società con sede all’estero, in quanto non esiste un certificato richiedibile alle camere di commercio di altri Stati europei, in cui non vige la regola della certificazione antimafia. Una procedura che risulterebbe 'anomala' rispetto alle esigenze di trasparenza perseguite negli ultimi mesi, visto che significherebbe che le società estere non esibirebbero mai tale certificato se non attraverso il legale rappresentante della sede o succursale in Italia, facendo rimanere il problema discusso anche di recente dalla politica, della impossibilità di risalire alle proprietà delle fiduciarie o trust di alcuna società di gioco.


E, ancora, secondo gli addetti ai lavori nella norma sull'elenco New Slot mancherebbe la disciplina della fase istruttoria e dei diritti di difesa e contraddittorio, preliminare sia alla cancellazione di un iscritto dall’albo, sia alla mancata accettazione della richiesta di prima iscrizione. Come pure non compare la nozione di provvedimento inoppugnabile che sanzioni una violazione amministrativa in tema di gioco lecito.
Infine, la nozione di “violazione contrattuale attinente la messa a disposizione del Preu al Concessionario” è da ritenere “sbilanciata” secondo le categorie.


Queste e altre segnalazioni sono state sottoposte all'attenzione di Aams da parte delle associazioni di categoria le quali sono al lavoro a ritmo serrato nel supportare i propri iscritti nella corsa contro il tempo per l'iscrizione all'elenco. Nelle prossime settimane si saprà se i Monopoli di Stato provvederanno a far avere i chiarimenti richiesti alle sigle o, in alternativa, se provvederanno a una minima revisione dei requisiti richiesti. 

                                                                                                                Ufficio Stampa ACADI

APPROFONDIMENTI
17 giugno 2024
Un altro cortocircuito della giurisprudenza nelle argomentazioni sugli strume...
acadi it 3-it-20990-elenco-operatori-new-slot-ultima-settimana-per-liscrizione-tra-dubbi-e-richieste-di-chiarimenti 003
10 giugno 2024
Cortocircuito istituzionale tra Regione Lazio e Roma Capitale.  Anche do...
acadi it 3-it-20990-elenco-operatori-new-slot-ultima-settimana-per-liscrizione-tra-dubbi-e-richieste-di-chiarimenti 003
30 maggio 2024
Secondo Acadi dopo anni dalla loro entrata in vigore le norme appronta...
acadi it 3-it-20990-elenco-operatori-new-slot-ultima-settimana-per-liscrizione-tra-dubbi-e-richieste-di-chiarimenti 003
Napoli, 30 maggio 2024
Oggi 30 maggio 2024 abbiamo presenziato con il Presidente al Convegno &ldq...
acadi it 3-it-20990-elenco-operatori-new-slot-ultima-settimana-per-liscrizione-tra-dubbi-e-richieste-di-chiarimenti 003
Acadi
Associazione Concessionari di Giochi Pubblici
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie P.Iva 97472030580
Credits TITANKA! Spa