Ricerca avanzata

AAMS: SISTEMI GEOREFERENZIAZIONE NEI PDA PER RESTITUZIONE AI CONCESSIONARI DEL DEPOSITO CAUZIONALE

Roma, 7 giugno 2011 - Con la pubblicazione del decreto del Direttore Generale 2011/9274/ADI del 29 aprile 2011, Aams comunica i criteri e le modalità di restituzione ai concessionari della rete telematica per la gestione degli apparecchi da intrattenimento del deposito cauzionale dello 0,5% delle somme giocate, versato dai medesimi per l’anno 2011. In base a quanto previsto dall’articolo 1, comma 81, della legge 13 dicembre 2010, n. 220 (cd. legge di stabilità 2011), Aams richiede ai concessionari di rete l’implementazione di meccanismi di georeferenziazione che attribuiscano all’apparato dei Punti di Accesso (PdA) le informazioni relative alla loro dislocazione geografica.

Il deposito cauzionale da restituire a ciascun concessionario, fino all’importo massimo dello 0,5% delle somme giocate raccolte nel medesimo anno, è determinato sulla base del numero dei punti di accesso aggiornati con opportuna tecnologia in grado di garantire la trasmissione al sistema centrale della propria ubicazione e sul conseguimento di determinati livelli di servizio. 

La restituzione del deposito è riconosciuta fino ad un massimo dello 0,25% come aggiornamento effettivo, entro il 31 dicembre 2011, di almeno un terzo dei PdA rispetto al totale dei punti gestiti alla data di emanazione del decreto. Vuol dire che la percentuale di attribuzione dell’importo da restituire sarà nulla per PdA aggiornati = 0 e pari al cento per cento per PdA aggiornati pari a un terzo di quelli gestiti da ciascun concessionario.

Il secondo criterio che riconosce fino a un massimo dell’altro 0,25% di restituzione verrà calcolato in base al numero degli apparecchi attivi che abbiano trasmesso le comunicazioni previste dalle convenzioni di concessione, nella misura di almeno l’80% degli apparecchi gestiti da ciascun concessionario. L’importo da restituire è calcolato in rapporto alla media su base annua delle percentuali mensili di apparecchi attivi che abbiano trasmesso le comunicazioni dei dati di gioco inviate da ciascun concessionario nell’anno di riferimento, purché uguale o superiore all’80%.

“Secondo le indicazioni fornite dal partner tecnologico Sogei – fa sapere Aams nel decreto - le operazioni necessarie alla sperimentazione richiedono l’individuazione delle soluzioni presenti sul mercato facilmente integrabili nell’architettura oggi prevista per gli apparecchi NewSlot e un adeguamento del protocollo di comunicazione, disponibili entro il mese di giugno 2011”. Ritenuto, sempre dal partner tecnologico Sogei, che il periodo di sperimentazione in laboratorio richiesto è di circa due mesi, l’installazione dei meccanismi di georeferenziazione, da parte dei concessionari, può ragionevolmente iniziare a partire dal 1° settembre 2011. Il decreto è in fase di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

http://www.aams.gov.it/sites/aams2008/files/GIOCHI/APP-INTRATTENIMENTO/NEWSLOT/NORMATIVA/decr-restituzione-05-per-cento-2011-vers-fin-con-nota-registraz-CdC-26-mag-11.pdf

               Ufficio Stampa ACADI

APPROFONDIMENTI
10 giugno 2024
Cortocircuito istituzionale tra Regione Lazio e Roma Capitale.  Anche do...
acadi it 3-it-21070-aams-sistemi-georeferenziazione-nei-pda-per-restituzione-ai-concessionari-del-deposito-cauzionale 003
30 maggio 2024
Secondo Acadi dopo anni dalla loro entrata in vigore le norme appronta...
acadi it 3-it-21070-aams-sistemi-georeferenziazione-nei-pda-per-restituzione-ai-concessionari-del-deposito-cauzionale 003
Napoli, 30 maggio 2024
Oggi 30 maggio 2024 abbiamo presenziato con il Presidente al Convegno &ldq...
acadi it 3-it-21070-aams-sistemi-georeferenziazione-nei-pda-per-restituzione-ai-concessionari-del-deposito-cauzionale 003
Acadi
Associazione Concessionari di Giochi Pubblici
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie P.Iva 97472030580
Credits TITANKA! Spa