Ricerca avanzata

GIOCO RESPONSABILE, TAGLIAFERRI: “OBIETTIVO DA CONDIVIDERE NELLA FILIERA”

Roma 26 ottobre 2011 – E’ stato presentato oggi il progetto sul gioco responsabile messo in atto da Codere in partnership con Primo Consumo in seguito all'accordo siglato lo scorso 14 luglio, per affrontare nel modo piu' utile possibile le problematiche che nascono da un non corrente approccio al gioco. Obiettivi della partnership sono il monitoraggio dei fenomeni 'distorti' tanto nel gioco online quanto in quello nelle sale e il supporto garantito al cliente in difficolta'.


Su consulenza di Primo Consumo verra' prodotto materiale illustrativo da affliggere in sala e distribuire ai clienti e verra' promosso un numero verde (800.185.453) attivo 5 giorni su 7 per fornire adeguato supporto psicologico e le informazioni e orientamento necessari.


Oltre che verso i clienti pero' il progetto Codere coinvolgera' anche le aziende e i soggetti che operano nel gioco, attraverso la formazione del personale che opera nelle sale da gioco.
Inoltre, "in nome della legalita'", verra' allestito un workshop itinerante che tocchera' molte delle citta' dove opera Codere, e una serie di tavole rotonde che vedranno protagonisti dirigenti di Aams e rappresentanti istituzionali in generale oltre alle forze dell'ordine.


Ad illustrare caratteristiche e finalita' del progetto è Massimo Ruta, country manager per l’Italia: "quello di oggi non e' una dichiarazione di intenti ma e' la presentazione di fatti concreti che si stanno svolgendo per la promozione del gioco responsabile. Il concessionario del gioco pubblico e' chiamato dal Legislatore ad intervenire nei confronti di questo importante tema e deve avere un ruolo attivo in questo senso. Tra gli obiettivi di un concessionario vi e' certamente questo e Codere lo sta perseguendo con forza  mettendo in atto iniziative concrete come testimonia il progetto presentato oggi".

Il progetto sul gioco responsabile e' stato

 

"Se le amministrazioni locali si sono trovate spesso impreparate di fronte alla regolamentazione del gioco pubblico e al tema della tutela dei giocatori – prosegue Ruta - Codere ha pensato bene di inserire nel progetto un workshop itinerante con gli esperti del settore e i rappresentanti istituzionali che coinvolgerà le istituzioni locali proprio con lo scopo di sensibilizzare nei confronti di questa realta'".

 

In questa direzione anche le parole di Antonio Tagliaferri, direttore giochi Aams, intervenuto all’incontro: “Ognuno, nella filiera, deve fare il proprio compito nei confronti del gioco responsabile e ogni 'attore' deve contribuire concretamente. Il settore è ormai maturo per comprendere l'esigenza e per attivarsi su questo fronte".

 

"Il gioco, come noto, è un comparto che racchiude infinite sfaccettature e anche a livello istituzionale può essere analizzato sotto diversi profili.


Le aspettative del legislatore, che ha inquadrato il settore ormai da anni, sono quelle di rendere questo settore regolamentato stabilendo le regole che definiscono il perimetro entro il quale si può operare e in che modo. Il gioco è autorizzato a livello fisico attraverso le autorizzazioni di polizia, il che evidenzia la rilevanza dal punto di vista sociale di questo settore.


Abbiamo un sistema di prevenzione che agevola il controllo del mercato, come il collegamento delle macchine da gioco alla rete telematica attraverso il quale si può sapere quello che sta facendo quell'apparecchio e la sua raccolta. Esistono però problemi dal punto di vista del gioco fisico come la presenza sul territorio di soggetti che operano comunque pur essendo sprovvisti di una concessione dello stato italiano.


In un contesto di questo tipo Aams ha attivato tutti gli strumenti normativi a disposizione per la prevenzione andando a regolamentare laddove possibile i segmenti del gioco seguendo le indicazioni del Legislatore che ha scelto di intervenire regolando il settore. Siamo nell'era dell'informazione globale, nell'era di internet, dove sono agevolate e immediate le comunicazioni e su questo profilo bisogna agire, uscendo dai tavoli ristretti al solo comparto del gioco ed arrivare direttamente alla gente sensibilizzandola nei confronti della realtà del gioco pubblico.


Oggi abbiamo avuto una posizione chiara da parte del legislatore che ha affermato che i minori non possono in nessun modo partecipare al gioco cosiddetto d'azzardo - mentre una volta ci si interrogava se il mero status di minore età potesse effettivamente pregiudicare o meno dalle attività di gioco solo perché non si era nelle condizioni per la stipula di un contratto - e tutta la filiera si deve attivare per diffondere la cultura del gioco responsabile ed intervenire per il rispetto di tali principi. Solo con l'interazione tra chi organizza il gioco e chi la regolamenta si può intervenire concretamente su questo fronte. Il sistema è ormai oggi maturo e comprende l'esigenza di partecipare a questa battaglia intervenendo in termini di prevenzione e repressione di fenomeni al di fuori del gioco responsabile, come può essere un comportamento ludopata".


"Per questo ci stiamo muovendo cercando di arrivare a un controllo totale degli ambienti di gioco e le ultime disposizioni normative chiedono ai concessionari di adoperarsi attivando sistemi che consentano di rilevare giocatori potenzialmente problematici al fine di attivarsi poi con gli strumenti idonei".


Ufficio Stampa ACADI

APPROFONDIMENTI
17 giugno 2024
Un altro cortocircuito della giurisprudenza nelle argomentazioni sugli strume...
acadi it 3-it-22222-gioco-responsabile-tagliaferri-obiettivo-da-condividere-nella-filiera 003
10 giugno 2024
Cortocircuito istituzionale tra Regione Lazio e Roma Capitale.  Anche do...
acadi it 3-it-22222-gioco-responsabile-tagliaferri-obiettivo-da-condividere-nella-filiera 003
8 giugno 2024
Sabato 8 giugno si è svolta la serata di raccolta fondi in favore de...
acadi it 3-it-22222-gioco-responsabile-tagliaferri-obiettivo-da-condividere-nella-filiera 003
Acadi
Associazione Concessionari di Giochi Pubblici
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie P.Iva 97472030580
Credits TITANKA! Spa