Ricerca avanzata

COMUNICATO STAMPA

GIOCO: "RESTRIZIONI E INASPRIMENTO FISCALE PORTEREBBERO ALLA FINE DELL’ATTIVITÀ PUBBLICA REGOLATA E CONTROLLATA DALLO STATO"
Roma, mercoledì 15 febbraio 2017 - “Con una tassazione media superiore al 54%, aumentata recentemente di oltre il 30% in alcuni segmenti, con le ordinanze degli enti locali in tema di orari e distanze che rendono già oggi impossibile in molte zone del Paese esercitare l’attività di concessionari dello Stato, un nuovo inasprimento fiscale sul settore del gioco avrebbe un unico risultato: la fine dell’attività pubblica regolata e controllata dallo Stato, la chiusura di migliaia di esercizi commerciali, compresi bar e tabaccherie, il licenziamento di decine di migliaia di addetti ed il ritorno ai primi anni 2000, quando una commissione parlamentare stimò la presenza in Italia di oltre 800 mila videopoker illegali e una evasione fiscale superiore a venti miliardi di euro.” Così Stefano Baduini, Segretario Generale di ACADI, Concessionari Apparecchi da Intrattenimento aderente a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici. - “Auspichiamo che i processi di regolamentazione dell’offerta, più volte richiesti dagli stessi concessionari, procedano in maniera seria e veloce, sulla base di dati oggettivi e nel rispetto degli accordi presi al momento della sottoscrizione dei relativi contratti con lo Stato.”
APPROFONDIMENTI
13 febbraio 2024
Si è tenuta questa mattina l'audizione presso la VI Commissione Fi...
acadi it 3-it-265522-comunicato-stampa-n3 003
7 febbraio 2024
Si è tenuta questa mattina l'audizione presso la VI Commi...
acadi it 3-it-265522-comunicato-stampa-n3 003
Acadi
Associazione Concessionari di Giochi Pubblici
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie P.Iva 97472030580
Credits TITANKA! Spa