Ricerca avanzata

BANDO DI GARA NEW SLOT: SCADUTI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

 

Roma, 10 ottobre 2011 - Oggi è il giorno cruciale per i concessionari delle New Slot e delle Vlt. Attuali e futuri. E’ scaduto, infatti, alle ore 16.00, il termine ultimo per la presentazione delle domande per la partecipazione al bando di gara - con procedura di selezione europea - che prevede l'assegnazione di nuove concessioni. Sono 13 le domande pervenute a Piazza Mastai e tra i pretendenti, oltre alle dieci società già Concessionarie dello Stato per la gestione degli apparecchi (Bplus, Lottomatica Videolot, Gamenet, Sisal, Cogetech, Hbg, Snai, Codere, Gmatica e Cirsa) ci sarebbero le altre multinazionali del gaming europeo Merkur e Intralot e la cordata italiana RB Holding

L'apertura delle buste è invece fissata per giovedì prossimo, 13 ottobre. Le nuove concessioni che verranno assegnate in seguito alla gara avranno durata di 9 anni e permetteranno ai concessionari di installare un minimo di 5.000 new slot (previo il versamento di 100 euro per ogni macchina) e almeno 350 videolottery, per ognuna delle quali vanno versati  15.000 euro. Gli aggiudicatari della concessione potranno installare Vlt in misura compresa tra il 7 e il 14 percento del numero di nulla osta relativi alle new slot di cui si dichiara il possesso in sede di gara. Secondo quanto stimato dai tecnici del Governo in fase di valutazione della norma, la nuova rete di apparecchi potrà contare su un allargamento di oltre 6.600 nuove macchine.


Per quanto riguarda i benefici dello Stato, l’obiettivo erariale del bando di gara per la gestione di slot e videolotteries - che prevede una selezione aperta a nuovi player oltre agli attuali dieci operatori - è di assicurare allo Stato almeno 140 milioni di euro nel 2011. Complessivamente l’assegnazione di slot e videolotteries dovrebbe garantire - come previsto dal Governo nella manovra di luglio - circa 650 milioni in quattro anni.

I REQUISITI CHIESTI AI CONCESSIONARI - La garanzia provvisoria richiesta è di 6 milioni di euro a copertura di tutti gli obblighi e pari a 10 milioni di euro a copertura del versamento del Preu, del canone di concessione e del deposito cauzionale. I soggetti aggiudicatari, per procedere alla stipula della convenzione, devono costituirsi in società di capitali con sede in uno degli stati dello Spazio economico europeo con capitale sociale interamente versato non inferiore a 1.000.000 di euro anteriormente al rilascio della concessione e alla sottoscrizione della relativa convenzione accessiva. Il candidato ideale deve aver conseguito nel biennio 2009-2010 complessivamente un fatturato pari ad almeno 30 milioni di euro. Come operatore di gioco, invece, pari ad almeno 10 milioni di euro. Inoltre gli operatori che vorranno partecipare al nuovo bando di gara devono essere in grado di soddisfare la gestione di almeno 2.500 punti terminali.

Per partecipare al bando, tuttavia, non è necessario consegnare alcuna documentazione relativa ai requisiti di solidità (tra cui l'indice di indebitamento e di autonomia finanziaria), che però i concessionari, nella domanda di partecipazione, dovranno "impegnarsi a mantenere, per l'intera durata della concessione". Come indicato dai Monopoli di Stato nei vari chiarimenti ufficiali pubblicati sul proprio sito internet, i parametri di affidabilità e solidità - contenuti nella nuova convenzione, che gli aspiranti concessionari dovranno firmare dopo il bando di gara - non hanno "carattere contingente e strettamente legato alla procedura di selezione", ma sono riferiti in via generale a tutti gli obblighi del rapporto concessorio.


Tra gli obblighi per i concessionari - oltre al rispetto dell’indice di indebitamento stabilito dal ministero dell’Economia - c'è anche la verifica dell’intera catena di controllo delle società. In questo caso i Monopoli ribadiscono che gli operatori interessati al bando dovranno fornire i dati identificativi di chiunque detenga, direttamente o indirettamente, una partecipazione sociale superiore al 2 percento.

 

    Ufficio Stampa ACADI

APPROFONDIMENTI
17 giugno 2024
Un altro cortocircuito della giurisprudenza nelle argomentazioni sugli strume...
acadi it 3-it-21093-bando-di-gara-new-slot-scaduti-i-termini-per-la-presentazione-delle-domande 003
10 giugno 2024
Cortocircuito istituzionale tra Regione Lazio e Roma Capitale.  Anche do...
acadi it 3-it-21093-bando-di-gara-new-slot-scaduti-i-termini-per-la-presentazione-delle-domande 003
8 giugno 2024
Sabato 8 giugno si è svolta la serata di raccolta fondi in favore de...
acadi it 3-it-21093-bando-di-gara-new-slot-scaduti-i-termini-per-la-presentazione-delle-domande 003
Acadi
Associazione Concessionari di Giochi Pubblici
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie P.Iva 97472030580
Credits TITANKA! Spa